Dermatite

La dermatite è determinata da molti fattori e racchiude in se, diverse patologie della pelle, sviluppandosi sul lato infiammatorio. La sua manifestazione, nella maggior parte dei casi è rappresentata da gonfiore, rossore ed irritazione in più parti del corpo, che possono essere provocate da fattori interni o esterni all’organismo. La dermatite si presenta in maniera rapida, improvvisa, senza alcune forma di sintomo preventivo; inoltre può essere improvvisa – e sparire in una notte – oppure persistente, provocando vesciche, bolle, erosioni, desquamazione e croste. A seconda della loro entità, possono provocare alcune infiammazioni della pelle, non piacevoli.

Dermatite, cos’è

Prima di tutto, ai primi sintomi è consigliato rivolgersi al proprio medico di fiducia e ad un dermatologo specializzato, che potranno verificare la gravità della situazione e decidere la soluzione più adatta ad una cura consona. Come accennato, i vari aspetti della dermatite portano a prurito, gonfiore, arrossamento ed infiammazione, nei casi più gravi. La dermatite, in tutte le sue forme, viene provocata da agenti interni ed esterni, non è contagiosa uomo-animale e, se presa in tempo, può essere curata in maniera veloce. Le zone colpite presentano un forte prurito, associato – come accennato – alla formazione di alcune vesciche e la conseguente desquamazione della pelle.

 Sarebbe preferibile sempre non grattarsi: questa azione, se fatta di continuo, può favorire la formazione di ferite e croste con infezioni sotto cutanee. Quali possono essere le cause scatenanti, generiche, della dermatite? Nella maggior parte dei casi l’utilizzo di prodotti composti da ingredienti chimici non tollerati, Nichel e allergeni.

La reazione è immediata, con il comparire del primo rossore e gonfiore. Pur non essendo una malattia infettiva, non è da prendere sotto gamba: è comunque una patologia della pelle, che può portare ad infezioni gravi.

Dermatite, come si cura

L’accurata prevenzione e cura della dermatite, dovrà essere decisa dal dermatologo di fiducia a seguito di analisi appropriate.

Se si desidera ricorrere a una cura farmacologica, verranno consigliati, nello specifico:

  • Antistaminici: che riducono gonfiore e prurito ed operano nella zona interessata
  • Cortisone: per via topica oppure orale, agirà in profondità sulla problematica, risolvendola in poco tempo

Ci sono anche alcuni rimedi naturali, che possono lenire e calmare i sintomi provocati dalla dermatite e possono favorire la rigenerazione cutanea. I migliori, sono:

  • Aloe Vera: una pianta dalle mille proprietà, che cura ogni tipo di patologia. In questo caso specifico, grazie alla sua azione disinfettante ed antinfiammatoria, può essere utilizzato in gel e spalmato direttamente sulle zone colpite, massaggiando sino a completo assorbimento. Due volte al giorno, tutti i giorni.
  • Latte di Mandorla: lenisce ed ha un’azione calmate sia del prurito che dell’intenso bruciore. Da versare direttamente sulla zona interessata, lasciando agire per almeno dieci minuti. Risciacquare con abbondante acqua tiepida. Da effettuare due volte al giorno, ogni due giorni.

Leggi anche: la dermatite atopica