Iperpigmentazione

Per iperpigmentazione della pelle si intende un fenomeno per cui la pelle produce melanina in eccesso in alcune zone del corpo. L’iperpigmentazione della pelle si manifesta con la presenza di aree piatte e scure dell’epidermide, di forma e di dimensione diverse.

Cos’è l’iperpigmentazione e come si manifesta?

In alcuni casi si formano delle macchie scure specialmente nelle zone delicate del volto, attorno al contorno labbra e sulla fronte; durante la gravidanza l’iperpigmentazione della pelle è un fenomeno estremamente diffuso (circa il 90% dei casi) come conseguenza di uno squilibrio ormonale, ed anche l’uso della pillola anticoncezionale sembra favorire la comparsa di alcune macchie scure dell’epidermide.

L’iperpigmentazione della pelle post infiammatoria è invece un fenomeno che, come si desume dal nome, interessa la pelle in seguito alla guarigione di un trauma o di una ferita, oppure dopo l’acne.

La produzione in eccesso del pigmento che dà colore alla pelle, la melanina, è causa della iperpigmentazione della pelle.

Altri fattori che causano il fenomeno possono essere ereditari e ormonali, o scatenati da fattori esterni, come l’esposizione al sole senza adeguata protezione che stimola la formazione di melanina, influssi ormonali (specialmente nelle donne), alcune malattie come quelle dell’intestino o quelle autoimmuni, l’uso di farmaci anti epilettici e di trattamenti ormonali, i tatuaggi, ed anche i lavori che espongono alle sostanze chimiche.


Articoli correlati:

I rimedi per l’iperpigmentazione

L’iperpigmentazione della pelle può essere comunque affrontata con il peeling chimico, che consiste nell’applicazione di soluzione acida sul viso e sugli strati superficiali della pelle che rimuovono la prima parte dell’epidermide.

Le terapie laser invece tendono a risolvere l’iperpigmentazione della pelle con maggiore precisione rispetto a quelle effettuate con il peeling. Si utilizza un laser ad alta energia che agisce in maniera delicata sull’epidermide.

Sembra che anche i derivati della vitamina C abbiano una certa efficacia contro l’iperpigmentazione della pelle, come anche l’acido azelaico che riduce l’iperpigmentazione, o l’acido retinoide, o ancora il butil-resorcinolo che è alla base di alcuni prodotti e creme pensati appositamente contro l’iperpigmentazione della pelle. Sicuramente un ruolo importante è quello giocato dalla prevenzione.

Stare molto attenti a proteggere la pelle contro i raggi del sole usando una crema protettiva adatta, cercare di limitare l’esposizione e di usare prodotti con antiossidanti, avere un’alimentazione sana a base di frutta e verdura (soprattutto vitamine del gruppo ACE) e idratare correttamente la pelle sono buone abitudini che contribuiscono a mantenere la pelle giovane, sana e ad evitare la formazione di queste anti estetiche macchie sulla pelle nel corso dell’estate.