Laser frazionato

Al giorno d’oggi la tecnologia ha fatto passi da gigante, ed ogni giorno regala nuove scoperte e nuovi metodi infallibili per la cura delle diverse patologie esistenti.

Per contrastare l’invecchiamento cutaneo, la scienza ha messo a punto una tecnica infallibile chiamata laser frazionato. Questa tecnica è uno dei migliori trattamenti nel campo della chirurgia estetica, non invasivo e non pericoloso ed adatto soprattutto a pelli mature che cominciano a notare la prima presenza di rughe, macchie e perdita dell’elasticità cutanea. Non solo invecchiamento, ma anche macchie e smagliature, che diventano un vero e proprio problema anti estetico.

Laser frazionato, che cos’è

Il laser frazionato è un trattamento molto efficiente e altresi sicuro, che agisce contro la comparsa di tutte le patologie relative agli inestetismi della pelle, come cicatrici – rughe – macchie – smagliature. Questo laser agisce eliminando le cellule morte della pelle, rigenerandole e donando nuovo collagene alla pelle per farla rinascere e renderla nuovamente giovane ed idratata.

Laser frazionato nello specifico

Questa tecnica, come accennato, interviene direttamente sulle cellule morte della pelle, andando a sostituirle con le nuove sia nel derma che nell’epidermide, restituendo alla pelle una nuova vita e una nuova giovinezza. Ciò che lo smog, l’invecchiamento cutaneo, lo stress e lo stile di vita in generale tolgono alla pelle, il laser frazionato lo restituisce e lo rinnova.

Il laser frazionato agisce nel profondo, levigando la pelle ed eliminando i vari inestetismi che sono andati a crearsi (macchie, cicatrici, rughe, capillari) sul viso, collo, torace e mani. Uno dei tanti aspetti positivi del laser frazionato, consiste che non si tratta di un vero e proprio intervento chirurgico: infatti il trattamento può essere effettuato quando si desidera e dopo si può tornare alla propria attività giornaliera, senza alcuna problematica. I tempi di ripresa sono velocissimi, senza alcuna controindicazione. Il trattamento, a seconda della patologia, ha una durata che varia dai dieci ai trenta minuti ed il ciclo viene deciso dallo specialista, previo incontro pianificatore.

Lo specialista farà accomodare il paziente in un classico lettino, applicando – se necessario – una crema anestetica. Successivamente il laser verrà impostato, sempre a seconda della necessità e patologia e si potrà cominciare il trattamento. Il laser agisce in profondità, sino allo strato epidermico, ma il paziente non sentirà alcun fastidio o dolore (al massimo un leggero formicolio) ed il rossore/gonfiore provocato dal trattamento sarà invisibile subito dopo massimo una giornata dal termine. In questa giornata di ripresa, si consiglia di trattare la pelle con ghiaccio, per ridurre il gonfiore e l’utilizzo di una crema neutra idratante, ogni giorno sino alla completa guarigione.

Laser frazionato controindicazioni

Rarissima la comparsa di cicatrici ed infezioni e di controindicazioni. Il consiglio, da parte degli specialisti è di non sottoporsi al trattamento laser frazionato in caso se si sta seguendo una cura farmacologica con farmaci anticoagulanti, fotosensibili, antibiotici.

Non esistono gravi controindicazioni, solo un lieve rossore e rigonfiamento della pelle, gestibili nell’arco di ventiquattro ore dal termine della seduta.