Lentigo solari

Le lentigo solari sono le macchie che si formano sulla pelle a causa di un’eccessiva esposizione solare, soprattutto sul viso e, in alcuni casi, su altre parti del corpo.

Lentigo solari, cosa sono:

Sono un disturbo/patologia, che interessa la pigmentazione cutanea dovuta alla troppa e sregolata esposizione solare. Si manifestano nella zona superficiale della pelle e possono essere molto più visibili in estate, quando i raggi del sole sono più forti e le esposizioni più frequenti.

Si manifestano come macchie dalla forma non regolare e definita, con grandezze differenti, passando da piccolissime e grandi, interessando zone intere della pelle. Stesso discorso vale per il colore, che può variare dal più chiaro (come un giallo nocciola) sino al più scuro (cioccolato).

Si possono considerare un vero e proprio inestetismo cutaneo e non hanno, di solito, impatti gravi  e non comportano vere e proprie malattie. Quando compaiono, non è necessario recarsi urgentemente dal dermatologo, stando comunque con gli occhi aperti dovessero estendersi in maniera veloce, tanto da andare a sfigurare il volto o una parte del corpo: in questi casi rivolgersi al medico di fiducia per un controllo approfondito.

Gli individui che vengono colpiti sono sia di sesso femminile che di sesso maschile, senza alcuna distinzione. Anche per l’età, non si sono registrate fasce maggiormente colpite; infatti le macchie possono colpire i bambini e gli anziani. C’è da ricordare che sugli anziani è molto più difficile che si estinguano, a causa di un rallentamento della rigenerazione cellulare. Le cause che maggiormente creano le lentigo solari sono determinate da un’alterazione della melanina o, ancora meglio, da un’accumulo della stessa in alcune zone del corpo, soprattutto viso.

Lentigo solari, come si curano

Le lentigo solari possono essere curate attraverso trattamenti chirurgici/dermatologici o grazie ai rimedi naturali.

I trattamenti dermatologici, possono essere:

  • Peeling chimico: rimuove gli strati superficiali di pelle dove le macchie sono evidenti, grazie all’azione della acido tricloroacetico, acido retinoico e acido glicolico. Un trattamento fastidioso che provoca bruciore, ma con risultati ottimali.
  • Laser: colpisce il pigmento melanico ed elimina le macchie che sono più visibili. Un trattamento non fastioso ma è necessario ricorrere a molte sedute per ottenere un risultato ottimale.
  • Dermoabrasione: rimuove meccanicamente gli strati di pelle che sono colpite dalle macchie sul viso. E’ un trattamento che deve essere svolto da un medico professionista. Dopo il trattamento la pelle risulterà sanguinante e gonfia, ma dopo poco tempo i risultati saranno straordinari.

I rimedi naturali, possono essere:

  • Limone e Yogurt: una maschera rinfrescante che contrasta ed elimina le macchie presenti sul viso. Basterà aggiungere mezzo limone spremuto a 125 grammi di Yogurt naturale e spalmare il composto sulle zone interessate. Lasciare in posa quindici minuti e risciacquare con abbondante acqua tiepida. Due volte alla settimana.
  • Limone ed olio di mandorle: un vero e proprio elisir schiarente ed idratante. Basterà prendere due cucchiaini di olio di mandorle e mescolarli con mezzo limone spremuto. Con l’ausilio di un batuffolo di cotone, tamponare la zona interessata. Trattamento da effettuare tutti i giorni, la sera, prima di andare a dormire.