Lentigo senili

Sono di norma le macchie della pelle che interessano l’invecchiamento cutaneo a causa di una mancata rigenerazione cellulare, dovuta proprio al passare dell’età.

Lentigo Senili, cosa sono e cause

Le tanto odiate macchie cutanee prendono il nome di lentigo senili, causate dalla produzione di melanina non omogenea che dona alle macchie un colore scuro, tipico marrone/bruno.

Hanno una forma tondeggiante e si localizzano dove la pelle è stata esposta al sole per molto tempo. Per questo motivo si possono trovare maggiormente sulle mani, decolleté, viso e collo. Bisogna precisare che le lentigo senili non si manifestano a seguito di una prolungata esposizione solare ma con l’invecchiamento cutaneo e della persona. La produzione di queste macchie è derivata quindi da una esposizione solare effettuata negli anni: invecchiando si manifestano.

Il più superficiale strato di pelle è sempre soggetto alle radiazioni dei raggi del sole: con gli anni la pelle stessa si inspessisce ed invecchia, creando questa iperpigmentazione in alcune zone, non in maniera omogenea e di colore scuro. Le cellule che hanno il compito di produrre melanina, sono di quantità maggiore sulle aree colpite da lentigo senili: con il passare degli anni la pelle tende ad essere più fragile e di conseguenza le macchie sono quasi in rilievo e molto più evidenti. Dovrebbe essere il contrario, invece si faccia caso alla trasformazione della pelle anziana, dove le lentigo senili (oltre ad essere molto più evidenti) sono anche assottigliate.

Nelle donne l’insorgere di queste macchie, corrisponde nella maggior parte dei casi con l’inizio della menopausa, costituendo un vero e proprio fastidio antiestetico. Gli uomini non sono da meno e si ritrovano a dover combattere con la patologia dai settant’anni e avanti. L’unica differenza è la tollerabilità: gli uomini convivono con le macchie scure molto più tranquillamente delle donne, che non accettano questo inestetismo e segno del tempo.

Lentigo senili, i rimedi

Nonostante siano una patologia legata all’età, si può ricorrere ad alcuni accorgimenti estetici chirurgici e a qualche rimedio naturale, per attenuare il colore delle macchie e renderle meno fastidiose.

Tra i rimedi chirurgici o consigli medici possiamo trovare:

  • trattamento dermo estetico: il dermatologo può consigliare, previo controllo, un trattamento come il peeling o la dermoabrasione, che vanno ad eliminare lo strato di pelle superficiale dove ci sono le cellule morte per sostituirle con quelle nuove, stimolando inoltre la produzione di collagene naturale
  • Cosmetici coprenti: non potendo prevenire, in età adulta è possibile avvalersi all’aiuto dei cosmetici coprenti che riducono l’inestetismo e vanno ad effettuare un lavoro idratante sulla pelle, rendendola morbida e liscia naturalmente.

Tra i rimedi naturali, possiamo trovarne alcuni, che aiutano a schiarire la pelle o ad eliminare le cellule morte con un peeling fatto in casa, per esempio:

  • Limone e bicarbonato: due cucchiaini di bicarbonato con mezzo limone spremuto forma un mix perfetto per schiarire la pelle, idratarla e fare un peeling delicato. Da tamponare sulle zone interessate, ogni giorno, aiutandosi con un batuffolo di cotone. La posa è di quindici minuti e il risciacquo deve avvenire con abbondante acqua tiepida.